La sostituzione dei doppi vetri alle finestre

doppi vetri

Sei stanco di pagare delle bollette astronomiche per il riscaldamento di casa? Allora devi iniziare a pensare a ridurre le dispersioni di calore e lo sai a quali elementi va imputata gran parte della responsabilità? Ai serramenti. Da porte e finestre entrano in casa tua spifferi a volontà, pensa che si calcola che con dei vecchi infissi che montano un vetro semplice addirittura si arriva a spendere dal 25% fino al 50% in più per il riscaldamento. Non c’è che dire, si tratta di un vero spreco, ma la soluzione c’è anche nel caso tu non voglia rinnovare integralmente i serramenti e sai qual è? La sostituzione di doppi vetri alle finestre.

I vantaggi dei doppi vetri

I doppi vetri sono in grado di garantire un buon isolamento termico degli ambienti: avrai così una casa più calda in inverno e più fresca in estate perché risparmierai sia per quel che riguarda il riscaldamento che la climatizzazione. Chiamati anche vetrocamera, sono composti da due lastre di vetro separate da uno spazio di pochi millimetri, la camera, in cui viene inserita dell’aria capace di fungere da isolante termico. Per migliorare l’efficienza isolante, molto spesso si opta per l’inserimento in essa di gas nobili, cioè gas presenti nella nostra atmosfera in minime quantità.

Oltre ad assicurare l’isolamento termico, la sostituzione dei doppi vetri presenta anche il vantaggio di attutire notevolmente i rumori che provengono dall’esterno e non finisce qui. Già perché se decidi di applicare ai tuoi serramenti dei vetri che assicurano un buon isolamento termico, puoi avvalerti delle agevolazioni fiscali previste dalla legge.

È possibile sostituire vetri di finestre senza cambiare i serramenti?

Certo e puoi procedere a farlo su infissi in legno, PVC e alluminio. D’altra parte se le tue finestre sono ancora in buono stato perché dovresti buttarle? Per la sostituzione dei doppi vetri è però prima necessario verificare che le finestre presentino uno spazio sufficiente per l’inserimento di vetri di maggiore spessore. Inoltre è bene controllare che le cerniere siano in buono stato, visto che dovranno supportare apertura e chiusura di ante di maggior peso.

Sei pronto per sostituire i tuoi vetri per finestre?

Optare per il fai da te per sostituire vetri di finestre con i vetri a camera, non è consigliabile. Occorre un sopralluogo di un esperto che sappia valutare e consigliare quale tipo di vetrocamera inserire, visto che ne esistono diversi tipi. Infatti le due lastre di vetro possono avere uno spessore diverso e anche la camera può essere più o meno ampia. Solitamente lo spessore va da 3 a 5 millimetri, mentre la camera può essere di 15 o 20 millimetri. Inoltre i vetri per finestre non sono realizzati tutti nello stesso modo. Quelli standard sono i classici vetri, ma è possibile scegliere anche dei vetri basso emissivi e selettivi. I basso emissivi impediscono che il calore interno fuoriesca, mentre i selettivi respingono le radiazioni infrarosse, pur lasciando che i raggi del sole penetrino all’interno.

Leave Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Chiama
WhatsApp chat